Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Prescogas - attenzione (venditori rilevatori gas)

  1. #1
    AMMINISTRATORE L'avatar di Azur
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    19,981

    Predefinito Prescogas - attenzione (venditori rilevatori gas)

    È passato stamattina un "tecnico del gas" che ho fatto entrare perché si era presentato per un "controllo predisposto dall'ente nazionale gas" che, distratta da varie cose, avevo preso per il tecnico per la sostituzione dei contatori metano obsoleti (che stanno facendo in zona in questi mesi, e che mi aspettavo arrivasse a breve).

    In realtà si tratta di azienda privata che vende rilevatori per fughe di gas.

    Ora ho dato un'occhiata in rete e pare che i dispositivi che vendono siano legali ed omologati,
    ma ovviamente le modalità di vendita sono al limite della truffa -o oltre?-,
    (anche una volta entrato la modalità di "presentazione prodotto" era molto "ufficiale&burocratica", immagino studiata ad hoc per presentare un "acquisto obbligatorio")
    quindi ve lo volevo segnalare, just in case...

  2. #2
    L'avatar di chiccha
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    20,722

    Predefinito

    Danke!!
    Lilypie Fourth Birthday tickers

    Lilypie Breastfeeding tickers
    Io credo che tu debba dare la possibilità anche a Will di attraversare le onde senza avere troppa paura per lui.
    Posso solo immaginare quanto sia difficile, soprattutto ora che hai appena partorito, accettare gli occhi spaesati di tuo figlio.
    Ma è solo un momento, quegli occhi di oggi sono necessari a lui per riemergere dalle onde.
    Più sicuro, sempre amato, e con un meraviglioso fratello.
    Grazie Pinnagialla



    "22"

  3. #3
    la nuvola nera L'avatar di Smilla
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    15,514

    Predefinito

    obrigada!
    così se suona qualcuno che si identifica così, gli dico subito che non interessa e non ho del tempo da perdere!
    l'eterna lotta è dentro di noi, saranno gli ormoni! - (Zizzia dixit)


    https://www.youtube.com/watch?v=ym4_EgrfCnM

    I MIEI TESORI:
    Edoardo 22/05/2009
    Damiano 06/05/2011





    ATTENZIONE OGGI MORDO

  4. #4

    Predefinito

    Sono molto dispiaciuto di quanto scritto in questo forum, prenderò provvedimenti immediati con il ns. personale.
    Tengo a precisare che il nostro personale è formato da collaboratori che mensilmente, effettuano dei corsi di vendita, degli aggiornamenti, durante i quali spieghiamo agli stessi il comportamento da tenere presso il domicilio dei potenziali clienti.
    Operiamo nel campo della vendita domiciliare da circa 20 anni ed il nostro successo nel tempo, è dato in buona parte, grazie anche al modus operandi dei nostri stessi collaboratori.
    Il bene venduto è il Salvagas, dispositivo di sicurezza contro le fughe di gas, il quale rispetta le vigenti normative CE e Rohs.
    La nostra azienda adotta sistematicamente il diritto del consumatore di recedere dal contratto di acquisto, la mia politica aziendale prevede inoltre che qualora il cliente abbia riscontrato un ”comportamento scorretto”, da parte di un nostro incaricato, abbia la possibilità di effettuare il recesso dal contratto d’acquisto anche oltre i termini previsti dalla legge.
    Prima di iniziare le vendite, la nostra società avvisa Vigili, Polizia, Carabinieri e Comune, inviando un’informativa.
    Le modalità di vendita sono inoltre illustrate nel sito della società ( www.sipre.com. – digitare prescogas- e posizionarsi su: visita in casa).
    All’atto della vendita, sulla copia commissione, è chiaramente indicato che la nostra società non opera nè per conto di società distributrici di gas, nè per enti statali, tale dicitura viene inoltre controfirmata dal cliente.
    A seguito delle Vostre indicazioni, provvederò a verificare l'operato dei ns. collaboratori, redarguendoli, imponendogli di mantenere un comportamento conforme alla nostra politcia commerciale e a quanto sopra riportato.
    Solitamente, qualora un incaricato riceva un’ammonizione da parte nostra e si ripresentasse la medesima problematica, provvediamo all’immediato ritiro del tesserino e alla cessazione della collaborazione con la nostra società.
    La nostra Società certa di operare con correttezza rimane sempre a Vs disposizione per eventuali chiarimenti riterrete opportuno avere, con l’occasione sono a porgerVi i miei più cordiali saluti.

    Alessandro Ricciardelli
    Amministratore Unico
    Pre.Sco. Gas. gruppo SIPRE SRL

  5. #5
    L'avatar di Yiddishmama
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    7,453

    Predefinito

    Ahahaahhaahh
    Oggi sono passati da me.
    ALESSANDRO RICCIARDELLI era pure il nome sul tesserino di riconoscimento dell'arrogante venditore credo brasiliano.
    Essere un Babbo Natale che fornisce Poru vostri doni arrivati.

    Se volessi scegliere un simbolo augurale per l'affacciarsi al nuovo millennio, sceglierei questo: l'agile salto improvviso del poeta-filosofo che si solleva sulla pesantezza del mondo, dimostrando che la sua gravità contiene il segreto della leggerezza, mentre quella che molti credono essere la vitalità dei tempi, rumorosa, aggressiva, scalpitante e rombante, appartiene al regno della morte, come un cimitero d'automobili arrugginite.

    Italo Calvino, Lezioni americane

  6. #6
    Mina
    Guest

    Predefinito

    Grazie!

  7. #7

    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da PRE.SCO.GAS. Visualizza Messaggio
    Sono molto dispiaciuto di quanto scritto in questo forum, prenderò provvedimenti immediati con il ns. personale.
    Tengo a precisare che il nostro personale è formato da collaboratori che mensilmente, effettuano dei corsi di vendita, degli aggiornamenti, durante i quali spieghiamo agli stessi il comportamento da tenere presso il domicilio dei potenziali clienti.
    Operiamo nel campo della vendita domiciliare da circa 20 anni ed il nostro successo nel tempo, è dato in buona parte, grazie anche al modus operandi dei nostri stessi collaboratori.
    Il bene venduto è il Salvagas, dispositivo di sicurezza contro le fughe di gas, il quale rispetta le vigenti normative CE e Rohs.
    La nostra azienda adotta sistematicamente il diritto del consumatore di recedere dal contratto di acquisto, la mia politica aziendale prevede inoltre che qualora il cliente abbia riscontrato un ”comportamento scorretto”, da parte di un nostro incaricato, abbia la possibilità di effettuare il recesso dal contratto d’acquisto anche oltre i termini previsti dalla legge.
    Prima di iniziare le vendite, la nostra società avvisa Vigili, Polizia, Carabinieri e Comune, inviando un’informativa.
    Le modalità di vendita sono inoltre illustrate nel sito della società ( www.sipre.com. – digitare prescogas- e posizionarsi su: visita in casa).
    All’atto della vendita, sulla copia commissione, è chiaramente indicato che la nostra società non opera nè per conto di società distributrici di gas, nè per enti statali, tale dicitura viene inoltre controfirmata dal cliente.
    A seguito delle Vostre indicazioni, provvederò a verificare l'operato dei ns. collaboratori, redarguendoli, imponendogli di mantenere un comportamento conforme alla nostra politcia commerciale e a quanto sopra riportato.
    Solitamente, qualora un incaricato riceva un’ammonizione da parte nostra e si ripresentasse la medesima problematica, provvediamo all’immediato ritiro del tesserino e alla cessazione della collaborazione con la nostra società.
    La nostra Società certa di operare con correttezza rimane sempre a Vs disposizione per eventuali chiarimenti riterrete opportuno avere, con l’occasione sono a porgerVi i miei più cordiali saluti.

    Alessandro Ricciardelli
    Amministratore Unico
    Pre.Sco. Gas. gruppo SIPRE SRL
    In risposta al sig. Ricciarelli, vorrei dire che ad oggi la sua azienda continua a vendere il prodotto a 250 euro nella stessa modalità. Aggiungo che i venditori attaccano il sensore con un banalissimo chiodino che non tiene neanche un quadrino cinese, e dovrebbe essere un apparecchiatura di sicurezza, non viene rilasciato nè il libretto di istruzioni, nè l'imballaggio, necessari per il recesso.
    Fortunatamente sono riuscito a farmi restituire l'anticipo versato da mia madre sfruttando il contratto che aveva firmato.

    E comunque sig. Ricciarelli se dovesse ripresentarsi uno dei suoi venditori, avrà un'accoglienza poco calorosa perchè se è vero che lei continua a trascrivere il suo messaggio nei vari blog in giro per la rete, vuol prorio dire il contrario di ciò che scrive. I suoi venditori, e di conseguenza la sua azienda, ha un comportamento poco trasparente
    Saluti

    Grazie per la sua ospitalità nel blog ;-)

  8. #8
    Mamma di Lorenzo e Marzia L'avatar di lenina
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    59,144

    Predefinito

    Leggo ora a distanza di due anni questo post tirato su da un nuovo utente e posso dire che passarono anche qua con le stesse modalità
    “Bisogna prendere il denaro dove si trova: presso i poveri. Hanno poco, ma sono in tanti.” (Ettore Petrolini)

    http://franceefamiglia.com/



    Mamma di Lorenzo: 04/12/2007 e di Marzia (ex parassitina poi BIMBA BUFFA ora BIMBA PAZZA) 27/12/2010



    “…Anche se, adottando certi metodi, i nostri figli, forse, mangerebbero meglio o dormirebbero di più, ci ubbidirebbero senza lamentarsi o starebbero un po’ più zitti, noi non li possiamo usare. E non necessariamente perchè questi metodi siano inutili o controproducenti, nè perchè causino traumi psicologici. Alcuni dei metodi che criticheremo in questo libro sono efficaci, e forse qualcuno sarà anche innocuo. Ma ci sono cose che, semplicemente, non si fanno”.
    Carlos Gonzales.
    Tratto da "Besame Mucho"

  9. #9

    Predefinito ATTENZIONE TRUFFE GAS S.I.P SICUREZZA GAS DI BRESCIA

    Citazione Originariamente Scritto da lenina Visualizza Messaggio
    Leggo ora a distanza di due anni questo post tirato su da un nuovo utente e posso dire che passarono anche qua con le stesse modalità

    Attenzione ai "venditori" della S.I.P SICUREZZA GAS DI BRESCIA. Si presentano con pettorina fluorescente ai condomini e, a seconda dell'età e del grado di capacità di intendere e di volere del loro interlocutore, si presentano in modo più o meno trasparente. Se sei evidentemente una persona che non si fa fregare si presentano con grande educazione e sorrisi di cortesia dando con trasparenza tutti i loro dati (veri o fittizzi che siano poco importa) e provano a vendere il prodotto con la giusta insistenza ma senza esagerare (sanno di perdere tempo); se invece la persona è anziana o poco "in grado di intendere e di volere" si presentano come persone autorizzate a controlli e registrate in questura (magari!) o comunque creano confusione verbale tra loro ed altri enti di erogazione gas e danno tutta un' altra patina di autorevolezza alla loro presenza. Una volta dentro in casa dell'anziana sostengono che il gas non abbia un rilevatore di fughe e non sia in sicurezza (cosa che di per sè può anche essere vera ma è questo è solo il loro cavallo di Troia) o ancora di aver rilevato evidenti fughe di gas ("Signora ma non sente l'odore di gas??"). Fanno di tutto per cercare di installare il rilevatore e, inducendo l'anziano a credere che il loro intervento sia obbligatorio se non addirittura provvidenziale, chiedono 250 euro a fronte del reale valore commerciale di 25 euro dell'oggetto (più o meno sempre a seconda di come si presenta la circostanza e il grado di circonvenzionabilità della persona con cui hanno a che fare). Sono persone senza scrupoli. Si mascherano dietro un'apparenza di legalità (pettorine fluo, socitetà registrata - e allora?, cartello di avviso dai contenuti risibili all'ingresso del palazzo apposto un secondo prima di rastrellare i piani) ma nei fatti, una volta soli con la persona anziana, utilizzano tutti i mezzi di aggressione psicologica possibili per arrivare a convincerti che l'apparecchio va installato e pagato, senza più abbandonare l'abitazione. Loro agiscono il più possibile in modo da essere in linea con la "legge". In pratica o si è con la persona a cui viene rifilata la "messa in sicurezza" al momento della fregatura o altrimenti niente è dimostrabile. (Come dimostrare che non lo si è voluto veramente e consapevolmente ma sotto pressione psicologica?) Invito chiunque legga questo post e abbia la sfortuna di vedersi in casa questi lupi travestiti da agnelli, di chiamare carabinieri e polizia in primo luogo per esercitare il proprio diritto di sapere il loro Nome e Cognome in modo ufficiale, almeno per tutelarsi; anche se per ipotesi si fosse realmente interessati all'acquisto sarebbe comunque un vostro diritto. Polizia e Carabinieri mi hanno confermato che chiamar loro in caso di dubbio non è per niente una prassi inusuale o che loro considerano eccessiva. Mi hanno assolutamente invitato a non esitare a chiamare il 112 (Carabinieri) o il 113 (Polizia) per esercitare il mio diritto, se si ha anche la minima incertezza sulla buona fede dei venditori, di pretendere e accertare la loro identificazione. Non fermatevi all'esposizione educata dei loro cartellini. Chiamate. Mettetivi in testa che loro sono lì solo per abusare della fragilità degli anziani. Non fatevi scrupoli perchè loro non se ne faranno con voi o con i vostri cari. Una volta andati via non potrete appellarvi a molto. Oltretutto sappiate che è vietato entrare in un condominio e bussare ad ogni porta di ogni piano. Si può solamente entrare e rivolgersi SOLO ED ESCLUSIVAMENTE alla persona interessata che al citofono ha dato il proprio consenso esplicito a ricevere la visita. SOLO ED ESCLUSIVAMENTE A SEGUITO DI UNA ESPRESSA RICHIESTA. Un semplice avviso di visita posto da loro stessi (senza autorizzazione alcuna!) all'ingresso del palazzo un attimo prima di suonare piano per piano non li autorizza o legittima proprio a niente. Se vi dovessero suonare al campanello chiedete loro il cognome di chi li ha autorizzati ad entrare nel condominio ed accompagnateli voi stessi alla porta di questa persona per appurare che sia così. E se anche così fosse, finita l' "esposizione" del prodotto a questa sola e specifica persona consenziente, accertatevi che siano usciti dal palazzo. Il mio consiglio è quello di chiamare i carabinieri ed accertare la loro identità. Loro cercheranno di farvi sentire ridicoli nel chiamarli o di non avere nulla da nascondere e vi tratteranno con sufficienza. Voi sareste altrettanto arroganti e strafottenti se in un condominio altrui qualcuno si preoccupasse di accertare la vostra identità? Fa parte del loro gioco. Questa prassi potrebbe sembrarvi una perdita di tempo ma non lo è. Così facendo, in caso di truffa avvenuta precedentemente ad un vostro condomino o qualcuno della vostra zona, sarà molto facile identificare gli autori. Riflettete: un venditore serio non farebbe carte false per rimanere in contatto con un potenziale cliente? Loro rastrellano solo i palazzi per realizzare immediatamente e poi non si fanno più vivi. Queste truffe possono essere ostacolate solo se ad agire saranno le persone non circonvenzionabili. Non rimaniamo indifferenti.

  10. #10

    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    2,377

    Predefinito

    Sono appena passati da me, per fortuna ero a casa altrimenti avrebbero trovato mia suocera e la badante.
    Avevo letto qua e la le notizie e quindi li ho liquidati in due minuti.
    Chiara

    Code snippet: HTML, Used for some forums.
    Lilypie Third Birthday tickers

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato