Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20

Discussione: Quali diritti per una ragazza madre e comportamento con il padre del bambino?

  1. #11
    Mizzega L'avatar di franziskova
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    12,014

    Predefinito

    ti rispondo per la parte relativa ai contributi.
    di solito non sono previsti contributi per ragazze madre così di dafault, al massimo è una condizione che "fa punteggio" nel calcolo della capacità economica.
    se abiti con i tuoi genitori è molto facile che i redditi vengano calcolati su tutto il nucleo famigliare.
    se non lavori, dalla nascita ai sei mesi compiuti di tuo figlio, è possibile fare domanda di assegno di maternità presso il tuo comune di residenza!
    "them belly full but we're hungry, a hungry mob is an angry mob"
    (B.M.)


    FREE NICKNAME FOR EVERYONE

  2. #12
    DalilaS86
    Guest

    Predefinito

    Grazie a tutte....Allora,si lo vuole riconoscere ma anche se lo riconosce io voglio metterci il mio cognome,a prescindere da tutto,e volevo sapere se si poteva fare!Poi io non lavoro quindi non ho reddito purtroppo,lui nemmeno e proprio per questo quando nascerà,a parte il fatto che io non ci stò più insieme,andrò a vivere con i miei....Quindi a parte l'assegno che darà lo stato a me e se il padre del bambino lavorerà deve dare il mantenimento solo al bambino,giusto?!Comunque diciamo che la cosa che mi preme di più sapere è se posso dare il mio cognome anche se questo tizio vuole riconoscere il figlio?

  3. #13
    Addio L'avatar di Lauradani
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    11,138

    Predefinito

    si, puoi mettere il tuo cognome anche se questo tizio, il padre di tuo figlio, riconosce il bambino
    si il padre dovrà dare un mantenimento solo al bambino. ovviamente dovrai permettergli di vedere e stare con il bambino secondo accordi che prenderete
    l'assegno di maternità lo da il comune
    vai al consultorio o ai servizi sociali, ti sapranno indirizzare e dire quali carte devi presentare, dove e quando
    Ero un bambino, cioè uno di quei mostri che gli adulti fabbricano con i loro rimpianti (Jean Paul Sartre)

  4. #14
    Mizzega L'avatar di franziskova
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    12,014

    Predefinito

    l'assegno di maternità è di 1400 euro e viene dato una volta, non è un mantenimento mensile, è un aiuto, ma non contare su quello per mantenere il bimbo!
    se lui lo riconosce avrà diritti e doveri pari ai tuoi sul bambino.
    "them belly full but we're hungry, a hungry mob is an angry mob"
    (B.M.)


    FREE NICKNAME FOR EVERYONE

  5. #15
    Miciodipendente L'avatar di Kyuubi
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    401

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da LauraDani Visualizza Messaggio
    si, puoi mettere il tuo cognome anche se questo tizio, il padre di tuo figlio, riconosce il bambino
    Se il padre lo riconosce, il suo cognome verrà aggiunto a quello della madre o sostituito al suo, la decisione spetterà al Tribunale dei Minori in caso di dissensi...

  6. #16

    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    364

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da asolina Visualizza Messaggio
    non ho capito una cosa:
    è stato concepito da voi 2??? lui lo vuole riconoscere??
    è figlio vostro insomma, perchè vietargli la paternità se si prende gli oneri?????????

    non voglio esser polemica, ma sono un ex ragazza madre anche io, pure ex convivente.
    Ti straquoto!
    I figli si fanno in due e i padri e madri hanno gli stessi diritti/doveri!
    "non è la fame ma è l'ignoranza che uccide "

    Carlotta 24/02/2009

    Lilypie Pregnancy tickers

  7. #17
    decisamente risolta! L'avatar di alce
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    3,368

    Predefinito

    appena dopo la nascita appena puoi vai ad iscriverlo all'anagrafe ed automaticamente viene dato il tuo cognome, però il padre in seguito può chiedere sia aggiunto anche il suo cognome ed a decidere è il tribunale dei minori a seconda delle situazioni.
    Se il padre lo vuole riconoscere ne ha diritto, se lo riconosce ha dovere di mantenimento del bambino e diritto con accordi presi o tra voi o in tribunale di vederlo e svolgere il ruolo di genitore.
    Come ragazza madre puoi vedere se la tua regione e il tuo comune danno un aiuto economico ma solitamente è poca roba o nulla. Se il nucleo famigliare siete tu e tuo figlio hai diritto ad aiuti economici se sei senza reddito, devi rivolgerti ad un assistente sociale che ti spieghi a quali cose hai diritto. Alcune regioni danno il bonus bebè di 1000 euro e stop se hai reddito inferiore mi pare ai 5000 euro e chiaramente questo se il tuo reddito non viene calcolato con quello dei tuoi genitori... sempre se sei a bassissimo reddito hai diritto a social card (circa 40 euro al mese per fare la spesa al super). Una mia amica ha chiesto aiuto alla caritas e per la situazione familiare ed il reddito (0) la hanno aiutata molto, con 80 euro di buoni per farmacia e simili e un pacco mensile contenente generi alimentari, pannolini, salviette e altri prodotti in più vestitini e passeggino (ovviamente usati ma in ottimo stato).
    Direi che non c'è altro. Auguri per tutto.
    I "salvati" non erano i migliori, i predestinati al bene, i latori di un messaggio: quanto io avevo visto e vissuto dimostrava l'esatto contrario. Sopravvivevano di preferenza i peggiori, gli egoisti, i violenti, gli insensibili, i collaboratori della "zona grigia", le spie. Non era una regola certa (non c'erano, né ci sono nelle cose umane, regole certe), ma era pure una regola. Mi sentivo sì innocente, ma intruppato tra i salvati, e perciò alla ricerca permanente di una giustificazione, davanti agli occhi miei e degli altri.
    Sopravvivevano i peggiori, cioè i più adatti; i migliori sono morti tutti.
    (da I sommersi e i salvati). Primo Levi

    http://www.stampalternativa.it/libri...ottovuoto.html

  8. #18

    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    1

    Predefinito

    ho un problema, sono icinta da 4 settimene, il padre vuole farmi abortire, io invece non me la sento di fare. Volevo sapere se il padre naturale ha diritto di non riconoscere il figlio..per la questione economica, io invece da sola non posso mantenere il figlio.. Attendo le vostre risposte, grazie

  9. #19
    Addio L'avatar di Lauradani
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    11,138

    Predefinito

    è un pò complicato

    il padre può non riconoscere il figlio
    ma se tu invece riconosci il bambino, tu puoi chiedere l'accertamento giudiziale della paternità nell'interesse di tuo figlio
    in pratica si chiede al Giudice di dichiarare, dopo aver fatto indagini soprattutto biologiche, che quell'uomo è il padre di tuo figlio

    per la questione economica non so cosa dirti, nel senso che ci sono aiuti per le ragazze madri, ma devi informarti bene presso i Consultori della tua zona per capire che aiuto puoi ricevere
    Ero un bambino, cioè uno di quei mostri che gli adulti fabbricano con i loro rimpianti (Jean Paul Sartre)

  10. #20

    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    89

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da DalilaS86 Visualizza Messaggio
    Grazie a tutte....Allora,si lo vuole riconoscere ma anche se lo riconosce io voglio metterci il mio cognome,a prescindere da tutto,e volevo sapere se si poteva fare!Poi io non lavoro quindi non ho reddito purtroppo,lui nemmeno e proprio per questo quando nascerà,a parte il fatto che io non ci stò più insieme,andrò a vivere con i miei....Quindi a parte l'assegno che darà lo stato a me e se il padre del bambino lavorerà deve dare il mantenimento solo al bambino,giusto?!Comunque diciamo che la cosa che mi preme di più sapere è se posso dare il mio cognome anche se questo tizio vuole riconoscere il figlio?
    Ciao dalila, mi permetto di invitarti ad una riflessione, e te lo dico da mamma mai sposata nè mai legalmente convivente con il padre di mia figlia, non fargli riconoscere il/la bambino/a vuol dire anche in futuro non poter pretendere un aiuto da parte sua, nè economico, nè materiale. Ti faccio un'esempio io ho un lavoro freelance e quindi alle volte lavoro e alle volte no, quindi per me avere l'assegno familiare è un casino perchè dovrei chiederlo all'inps quando non lavoro e al mio datore di lavoro quando lavoro, il padre di mia figlia invece ha un lavoro fisso e quindi percepisce ogni mese un importo che versa interamente a mia figlia per il suo mantenimento. Noi per fortuna siamo in buoni rapporti e non ci sono mai stati problemi circa i soldi, ma quella che ora può sembrarti la soluzione più semplice domani potrebbe torcersi contro di te. Io sono sempre dalla parte delle mamme nelle decisioni che prendono per il loro bene, ma ci sono cose che con il tempo finiscono col complicare le cose.
    In bocca al lupo!
    www.mammaspettacolare.blogspot.com

    www.aspassocoimiei.blogspot.com

    sei tu, la donna che ha lottato tanto, perchè il brillare naturale dei suoi occhi, non lo scambiassero per pianto

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Bebek Giyim Bebek Kiyafetleri sac ekimi Burun Estetigi meme buyutme goz kapagi estetigi goz kapagi estetigi meme kucultme Lazer Lipoliz Karin Germe burun estetigi Kamera Sistemleri yuz germe burun estetigi meme estetigi somine burun estetigi Kamera Sistemleri prekast Jenerator Su Kabagi Su Kabagi Lambalari